AVVENIMENTI

Avvenimenti è un settimanale nato sulla base di un esperimento di azionariato popolare: i lettori possono diventarne azionisti. Avvenenti si caratterizza pertanto per una marcata indipendenza rispetto ai gruppi economici e di potere che si contendono l'editoria nazionale.
Avvenimenti non è centrato sull'analisi politica concepita come attività di competenza dei partiti ma privilegia inchieste sul sociale, essendo vicino al mondo delle associazioni e dei gruppi che promuovono iniziative di pacifismo, solidarietà, antimafia, ecologia, ecc.
Avvenimenti è impegnato nella promozione dei tre referendum sulla Mammì e per il pluralismo informativo.
È stato il primo settimanale distribuito su floppy disk per non vedenti (ascoltabile mediante sintetizzatore vocale) ed è attualmente ricevibile tramite RAI Televideo ed un'apposita scheda di interfaccia fra TV e computer.
Ogni gruppo di lettori può costituire un "Club dell'Altritalia" a sostegno delle iniziative di sensibilizzazione del settimanale (per informazioni: tel.06/77200328).
Avvenimenti ha aderito al nuovo soggetto informativo costituitosi nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma.
Redazione: Via Magazzini Generali, 8 E 00185 Roma
tel.06/571051
fax 06/57105212
Email: avvenimenti@citinv.it

BARBECUE

Settimanale metà satirico metà d'informazione, lanciato in edicola nel novembre 1994. Il sottotitolo è infatti "informazione per informazione contro". Si nota subito per l'impaginazione disordinata ed esplosiva. Ospita vignette, pagine demenziali, pagine di impegno civile, pagine di informazione sulla pace e la telematica, pagine sulla musica.
È una sorta di bancheca dove si può trovare di tutto, dai locali gay italiani all'elencazione di tutti gli slogan su Berlusconi. La redazione sostiene che il costo (già modesto, 2000) del giornale si possa ammortizzare anche con la sola lettura del riquadro "Con Barbecue risparmia anche tu" in cui sono trascritte le effusioni delle pornostrar offerte dai telefoni rosa (al costo di 2.540 più iva al minuto): un redattore si è fatto tanti 144 pubblicati per il concorso "Cani e Porci" e ne seleziona settimanalmente il vincitore. Ma le sorprese (interviste a spogliarellisti maschili, pubblicità a preservativi inesistenti, ecc.) sono quasi inesauribili in questo giornale-bazar in cui si trova di tutto.
Barbecue ha aderito al nuovo soggetto informativo costituitosi nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma. Nell'ambito di un progetto di ristrutturazione editoriale è al vaglio l'ipotesi di renderlo giornale telematico.
Referenti: Daniela de Marco e Alessandra Di Pietro.
Per informazioni: Barbecue, via Arco dei Ginnasi 3, 00186 Roma
tel.06/6781611, fax 6781618.

CARITAS - CENTRO DOCUMENTAZIONE PACE E MONDIALITÀ

Ha avviato un contatto con il nuovo soggetto informativo costituitosi nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma. Contatto: Stefano Recchia e Massimiliano Guido.
Per informazioni: tel.06/69886383
fax 06/69886125

CENTRO STUDI E FORMAZIONE SUI DIRITTI DELL'UOMO E DEI POPOLI DELL'UNIVERSITÀ DI PADOVA

Scuola di specializzazione in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani
Il Centro di studi e di formazione sui diritti dell'uomo e dei popoli nasce nel l982 per iniziativa della Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Padova.
Il centro costituisce la prima risposta del mondo universitario italiano alle raccomandazione delle Nazioni Unite, dell'Unesco e del Consiglio d'Europa che invitano le autorità accademiche a promuovere lo studio del diritto e della politica internazionale dei diritti umani.
Recentemente l'Università lo ha dotato di una nuova sede che è stata inaugurata il 10 dicembre 1994, Giornata internazionale dei diritti umani, con la presenza del Prof. Francesco Paolo Casavola, Presidente della Corte Costituzionale.
Nel 1989 il Centro è stato promotore della creazione della Scuola di specializzazione in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti dell'uomo, una delle più originali strutture universitarie per lo studio dei diritti umani esistenti a livello internazionale. La Scuola, triennale, fornisce il diploma di Specialista in istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani. E' frequentata attualmente da 28 allievi distribuiti nei tre anni.
Il Centro inoltre organizza Corsi annuali di perfezionamento per laureati, con finalità di formazione avanzata. Negli ultimi anni i temi trattati sono stati:
  • "Diritti umani, immigrazione e società multiculturale" (aa. 1992-93)
  • "Pace e diritti umani nei nuovi statuti degli enti locali" (aa. 1993-94)
  • "Nazioni Unite, diritti umani e democrazia internazionale" (aa. 1994-95).
Molto numerose sono state le Conferenze pubbliche su temi riguardanti singoli diritti o categorie di diritti fondamentali, ad integrazione dei Corsi di formazione. Particolare attenzione è stata dedicata all'esperienza dei Difensori civici e alla formazione degli obiettori di coscienza.
Convegni e Seminari di studio sono organizzati con la collaborazione della Regione Veneto, di Enti locali e di associazioni di promozione umana.
Un momento importante per la vita del Centro è quello segnato dalla collaborazione data alla Regione Veneto per la elaborazione del testo della legge 18/1988 "per la promozione di una cultura di pace" e per la sua prima messa in opera.
Il Centro ha stabilito relazioni con l'Onu, l'Unesco, il Consiglio d'Europa, l'Unicef, l'Acnur ed è stato regolarmente rappresentato ai più significativi incontri promossi da queste organizzazioni.
Relazioni continuative sono altresì intrattenute con alcune organizzazioni nongovernative nazionali e internazionali, tra le quali Amnesty International, Lega per i diritti e la liberazione dei popoli, Assemblea dei Cittadini di Helsinki.
Il Centro cura la pubblicazione:
  • dal 1987, della Rivista quadrimestrale "Pace, diritti dell'uomo, diritti dei popoli" (Edizioni Cedam; finora 19 fascicoli);
  • dal 1988, della Collana "Studi e ricerche sui diritti umani" (Edizioni Cedam; finora 8 volumi);
  • dal 1992, del Bollettino bimestrale "Archivio Pace diritti umani", in collaborazione con la Regione Veneto, Dipartimento per i diritti umani (finora 10 numeri, destinati a oltre 7.000 indirizzi).
Biblioteca
Presso il Centro è allestita una biblioteca specializzata nella materia multidisciplinare dei diritti umani, la cui struttura si articola in tre sezioni specifiche.
La prima sezione comprende un considerevole numero di volumi la cui collocazione corrisponde ai campi disciplinari nei quali operano il Centro e la Scuola di specializzazione in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani.
Una seconda sezione raccoglie sistematicamente i documenti delle Organizzazioni internazionali che si occupano dei diritti umani, in particolare: Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (Commissione dei diritti dell'uomo, Sottocommissione per la prevenzione della discriminazione e la tutela delle minoranze); Comitati preposti all'applicazione delle Convenzioni internazionali sui diritti umani; Unesco; l'Unicef, ecc.
Nella terza sezione è curata la raccolta di riviste scientifiche, nazionali e internazionali, e di riviste e periodici di associazioni nongovernative.
E' collocata, infine, presso la Biblioteca una consistente documentazione proveniente dall'Unicef di Ginevra.
BBS
La Regione Veneto contribuisce alla realizzazione delle attività formative del Centro e al funzionamento della Banca dati "Archivio Pace diritti umani".
Il servizio telematico e il Bollettino "Archivio Pace Diritti umani" sono gli strumenti intesi ad assicurare il collegamento costante tra l'Archivio e associazioni, strutture di volontariato, istituzioni regionali, enti territoriali locali, scuole, centri culturali, istituzioni religiose, partiti, sindacati.
Il bbs è strutturato in 4 "aree":
  1. Centro diritti umani: contenente informazioni relative alle attività del Centro e della Scuola di specializzazione in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani;
  2. Regione Veneto;
  3. Organizzazioni Governative: contenente notizie e informazioni relative alle organizzazioni governative internazionali (in oparttcolare l'ONU);
  4. Organizzazioni nongovernative: contenente notizie e informazioni relative alle organizzazioni nongovernative locali, nazionali e internazionali che operano nel campo della pace e dei diritti umani.
L'accesso avviene via modem (049-8756052) e, prossimamente, via Internet (cepadu.unipd.it). Il bbs è basato su computer Macintosh e utilizza software FirstClass.
Recapiti:
Centro di studi e formazione sui diritti dell'uomo e dei popoli
via Anghinoni 10
35121 Padova

Tel. 049-828.4050 (centralino), 875.1044
fax 049-875.2951
modem 049-875.6052

CENTRO EDUCATIVO ALLA PACE

È un gruppo di persone costituitosi in associazione nel marzo del 1990, impegnato in un lavoro di sensibilizzazione e informazione sui temi della pace, del disarmo, dei diritti umani e della giustiza sociale.
Dispone dell'archivio audio e (in parte video) degli incontri promossi dal centro con: padre Angelo Cavagna, don Carlo Carnevalis, padre Giuseppe Garivazzi, on.Ennio Grassi, don Oreste Benzi, mons.Enrico Chiavacci, Ettore Masina, e altri ancora. Gli incontri sono stati orientati in particolare a sviluppare la cultura della mondialità e della solidarietà internazionale.
"Attualmente non possediamo - dice Alberto Dolci - nè personale, nè fax, siamo tuttavia consapevoli dell'importanza di uno strumento capace di mettere in collegamento tutte le voci della società civile e di avere un'informazione libera dal denaro. Il Centro ha aderito al nuovo soggetto informativo costituitosi nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma.
Per informazioni: Centro Educativo alla Pace
c/o Alberto Dolci
via Trento 18 - 47040 Villa Verucchio (FO)
tel.0541/678355
ccp 12230470

CENTRO INTERCONFESSIONALE PER LA PACE (CIPAX)

È un centro di documentazione ed iniziativa dal 1982 impegnato nel movimento pacifista. È un gruppo associativo indipendente impegnato nella crescita della collaborazione dei credenti nei vari ambiti della cultura e dell'azione per la pace in un'ottica di solidarietà planetaria.
Dispone di un ampio catalogo di libri e materiali (opuscoli, audiocassette, adesivi, cartoline, ecc.) che diffonde in tutt'Italia. Diffonde le informazioni sulle proprie attività mediante la lettera "Strumenti di Pace".
Dal 1991 si è specializzato nella produzione dei documenti e nella diffusione dell'informazione sulle iniziative legate al cammino ecumenico su "Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato", sia nelle assemblee di Assisi, Basilea e Seul, sia nell'organizzazione della settimana ecumenica per la pace (SEP), appuntamento annuale.
Ha avviato un contatto con il nuovo soggetto informativo costituitosi nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma. Riferimenti: Gianni Novelli e Eleonora Leone (tel.06/87181670).
Per informazioni: CIPAX Via Ostiense, 152 00154 Roma
tel.06/57287347
fax 06/57290945
Email: cipax@rm.nettuno.it

NAPOLINFORMA


LA CITTÀ INVISIBILE (ROMA)

Sono due associazioni (napoletana l'una e romana l'altra) volte a diffondere nell'ambito delle forze di sinistra la conoscenza della telematica e di Internet. Operano per un rinnovamento culturale e civile che sfrutti le nuove potenzialità della telematica e offra un collegamento fra cittadini in città come Roma e Napoli caratterizzate da amministrazioni orientate in senso progressista.
Le associazioni hanno partecipato alla riunione di costituzione del nuovo soggetto informativo avvenuta nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma.
È disponibile su PeaceLink una scheda di descrizione più dettagliata delle finalità associative, realizzata da Gennaro Zezza.
Riferimenti: Gennaro Zezza
c/o BBS Napolinforma (rete PeaceLink)
Marco Isopi (La Città Invisibile)
e-mail: mc7870@mclink.it
isopi@mat.uniroma1.it

COCIS

Federazione delle Organizzazioni non Governative per la Cooperazione Internazionale allo Sviluppo.
È una federazione di ONG di ispirazione laica che, pur diverse per tipologia e settori d'intervento, operano secondo una visione comune della lotta contro il sottosviluppo e della solidarietà fra i popoli. Scopo del COCIS è di esaltare le diverse potenzialità delle singole ONG offrendosi come punto di riferimento delle volontà di cooperazione e di solidarietà internazionale espresse dalla società civile.
Il COCIS ha aderito al nuovo soggetto informativo costituitosi nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma.
Per informazioni:
Sede di Milano: via Borsi 5, tel.02/89401602, fax 58102285.
Sede di Roma: via dei Giubbonari 30, tel.06/6873214 fax 6872549.
Email: cocis.roma@iol.it

Sede di Bologna: Villa Aldini, via dell'Osservanza 35/2 - tel.051/58566 fax 582225.

CONTRASTI

È un mensile di informazione e confronto nella realtà fiorentina. Direttore: Paolo Ciampi. Ha una rubrica fissa sulla telematica.
La rivista ha aderito al nuovo soggetto informativo costituitosi nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma. Riferimenti: Michele Puccioni e Jason Nardi.
Contrasti via S.Romano 1 - 50135 Firenze
tel./fax 055/697454

COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI PAESI EMERGENTI (COSPE)

Il COSPE realizza programmi di aiuto allo sviluppo nei paesi poveri sia attraverso l'impiego dei volontari, sia dando supporto tecnico e finanziario a organizzazioni locali in grado di gestire gli interventi. Le nazioni in cui opera il COSPE sono: Senegal, Niger, Isole di Capo Verde, Zambia, Repubblica Dominicana e Caraibi, Salvador, Nicaragua, Uruguay, Cile, Filippine. I settori prioritari sono lo sviluppo rurale e artigianale, l'istruzione tecnica e la formazione all'autogestione. Offre inoltre assistenza nei campi dei rifugiati. In Italia il COSPE realizza programmi di informazione e di educazione allo sviluppo e attività formative e sociali per gli immigrati terzomondiali. L'associazione ha aderito al nuovo soggetto informativo costituitosi nel convegno della rete telematica PeaceLink del 29 ottobre 1994 a Roma; riferimento: Giancarlo Malavolti.
Per informazioni: COSPE, via della Colonna 25, 50121 Firenze
tel.055/2346511, fax 2346514.
Email: mc8008@mclink.it






Homepage


Sostieni la telematica per la pace, versa un contributo sul c.c.p. 13403746
intestato ad Associazione PeaceLink, via Galuppi 15, 74010 Statte (TA)
PeaceLink 1997