Torna alla homepage
    
Cerca nel sito con FreeFind
Clicca per mandare un email Scrivi a PeaceLink
Homepage  |  Chi siamo  |  Come contattarci  |  Mappa del sito  |  Come navigare nel sito  |  Aiuta PeaceLink
PeaceLink Homepage

Censura!
L'informazione on-line ha i giorni contati. PeaceLink vi spiega il perche'

Appello
Appello per la Liberta' di Espressione, di Comunicazione e di Informazione in rete.

Aggiornamenti
Notizie e informazioni di approfondimento

Rassegna Stampa

Adesioni
Tutte le adesioni all'appello


Sostieni la telematica per la pace, versa un contributo sul c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, via Galuppi 15, 74010 Statte (TA) - PeaceLink 1995/2000

scarica il banner per aderire all'appello

>> English
>> Franšaise
Comunicato Stampa 19-02-01

Le modifiche alla legge sulla stampa proposte nella XIII legislatura


Le modifiche alla legge sulla stampa

Finalmente si scoprono le carte. I lavori parlamentari sulla nuova legge in merito alla diffamazione a mezzo stampa sono andati avanti, e tra gli emendamenti sono comparsi i fatidici obblighi di registrazione per i "periodici telematici".

Il percorso della legge finora e' stato questo: la II commissione giustizia della camera ha approvato un testo definitivo che verra' votato dalla camera dei deputati nella sua globalita'. Se questo testo dovesse passare alla camera con una votazione favorevole verra' discusso in senato, continuando l'iter della legge.

Ricordiamo la ragione di fondo della nostra campagna: sta per passare una modifica alla legge sulla stampa senza che l'opinione pubblica ne sia minimamente informata, dal momento che questa modifica e' nascosta tra le righe di un progetto di legge che riguarda il reato di diffamazione a mezzo stampa.

In particolare, se dovessero essere approvate queste modifiche, l'articolo 16 della legge sulla stampa, che stabilisce le sanzioni per la stampa clandestina, diventerebbe il seguente:

"Chiunque intraprende la pubblicazione di un giornale o altro periodico, ANCHE SE DIFFUSO A MEZZO DI TRASMISSIONI INFORMATICHE O TELEMATICHE, senza che sia stata eseguita la registrazione prescritta dall' art. 5, Ŕ punito con la reclusione fino a due anni o con la multa fino a lire cinquecentomila".

Nella categoria di "periodico" potrebbe essere fatto rientrare a pieno titolo anche qualsiasi sito web aggiornato periodicamente, trasformando questa legge in un possibile grimaldello legislativo che renderebbe di fatto illegale qualsiasi forma di informazione telematica non registrata, imbavagliando i circuiti informativi e il giornalismo di base che costituiscono l'unica alternativa onesta alle grandi concentrazioni editoriali, televisive e mediatiche dei grandi colossi dell'informazione.

Questo iter parlamentare va interrotto in tutti i modi, e quindi proponiamo una mobilitazione massiccia per far sentire la voce di chi e' contrario alla registrazione obbligatoria delle testate telematiche.

Tutti i documenti della campagna e i testi dell'appello sono disponibili all'indirizzo

http://www.peacelink.it/censura

Per contatti e informazioni:

http://www.peacelink.it/censura
info@peacelink.it
C.P. 2009 - 74100 Taranto
Tel. 0349-2258341
Fax. 178-2279059